La BCE collabora con Amazon per l'euro digitale

  • Amazon offre supporto infrastrutturale a diverse aziende crittografiche ma non è ufficialmente entrata nel mercato.
  • La Banca centrale europea non ha rilasciato una data ufficiale per il lancio del suo euro digitale.

La Banca centrale europea ha collaborato con Amazon e altre quattro aziende per sviluppare potenziali interfacce per il suo euro digitale. Il regolatore finanziario europeo secondo quanto riferito ha ricevuto 54 manifestazioni di interesse dopo aver chiamato i partner ad aprile. Amazon si unisce ad altre importanti organizzazioni come la società fintech Nexi, la banca digitale spagnola CaixaBank, la piattaforma di pagamenti francese Worldline e l'European Payments Initiative.

Queste cinque società collaboreranno con la BCE per sviluppare prototipi basati sulle caratteristiche specifiche dell'euro digitale. Amazon sarebbe responsabile della realizzazione di un sistema di pagamento e-commerce compatibile con il progetto. La BCE ha affermato di non avere intenzione di riutilizzare questi prototipi dopo il progetto.

L'istituto finanziario europeo apice ha affermato che le cinque società sono state selezionate in base alle loro capacità specifiche. Secondo la banca centrale,

Tutte le 54 aziende soddisfano una serie di "capacità essenziali" descritte nell'invito, mentre i cinque fornitori scelti corrispondevano meglio alle "capacità specifiche" richieste per il caso d'uso assegnato. La BCE apprezza l'ampio interesse mostrato per l'esercizio di prototipazione.

Funzionari della BCE ritengono che il progetto sarà completato nel primo trimestre del 2023. Tuttavia, la banca non ha rivelato una data specifica per il lancio della CBDC. Poiché le valute digitali continuano a crescere in adozione, i paesi europei hanno segnalato l'interesse a unirsi alla tendenza e l'euro digitale è visto come il gateway perfetto.

Nel settembre 2021 la BCE ha organizzato una serie di focus group sui sistemi di pagamento digitali. I risultati hanno indicato che l'euro digitale potrebbe svolgere un ruolo sia nei negozi online che fisici.

La BCE ha avviato il suo interesse per una valuta digitale nel 2021 quando ha annunciato un'indagine sulla fattibilità. Il mese scorso, la banca centrale ha espresso la convinzione che il lancio di una CBDC garantirebbe la continuità dell'attuale sistema finanziario. I funzionari della banca ritengono che una valuta digitale sarebbe un'alternativa di pagamento migliore rispetto alla criptovaluta, che è altamente volatile e soggetta a diversi rischi.

Amazon e il suo ruolo nel mercato delle criptovalute

Amazon non è entrata ufficialmente nel mercato delle criptovalute. Tuttavia, il gigante della tecnologia offre al settore ampi servizi infrastrutturali. I rapporti mostrano che oltre 50% di nodi Ethereum e oltre 3% di nodi Solana sono ospitati sull'infrastruttura cloud di Amazon.

Il CEO Andy Jassy ha dichiarato all'inizio di quest'anno che la società non aveva ancora aggiunto alternative di pagamento in criptovaluta. Ha fatto notare che la società potrebbe eventualmente iniziare a vendere NFT.

Lawrence Woriji
Lawrence Woriji Autore verificato

Ho raccontato alcune storie emozionanti nella mia carriera di giornalista e trovo le storie legate alla blockchain molto intriganti. Credo che Web3 cambierà il mondo e voglio che tutti ne facciano parte.

Ultime notizie